Organizzare, certificare e comunicare il benessere

Home / Organizzare, certificare e comunicare il benessere

IL “RISULTATO DI BENESSERE” OTTENUTO DAI RESIDENTI IN RSA O ASSISTITI A DOMICILIO,  PUÒ ESSERE  CERTIFICATO E COMUNICATO.

Con il nostro supporto di consulenza, formazione e assistenza operativa (leggi la brochure), le imprese che si occupano di assistenza agli anziani potranno acquisire vantaggi competitivi ad alto valore aggiunto, perché saranno in grado di:

  • Realizzare un “Modello di misurazione dei risultati di benessere, attraverso un sistema di monitoraggio di indicatori individuali
  • Rendere empatica la propria organizzazione in modo da far si che l’impegno del personale nell’assistere la persona anziana, si trasformi in un’opportunità di gratifica e di motivazione
  • Comunicare il proprio Valore al mercato, attraverso le nuove tecnologie, rendendo tangibile la propria offerta in un contesto in cui apparentemente tutti offrono la stessa qualità di servizio.

IL MODELLO DI MISURAZIONE DEL RISULTATO CERTIFICATO
Il modello rappresenta una modalità di certificazione volontaria che rende misurabile e comunicabile il “risultato di benessere individuale” ottenuto da ogni residente indipendentemente dal suo livello di autonomia personale. Realizzato da Stratos in collaborazione con Fondazione Centro Residenziale Vincenzo Chiarugi* di Empoli e certificato da Certiquality nel dicembre 2014 
(vedi certificato).

Questo nuovo approccio all’organizzazione, rappresenta un passo concreto per consentire alle imprese che si occupano di servizi alla persona, di indirizzarsi verso una certificazione volontaria in modo da fornire agli stakeholder un’evidenza misurabile del risultato di benessere individuale, indipendentemente dal livello di autonomia personale, superando così l’impostazione delle certificazioni tradizionali che tengono conto solo dei risultati collettivi.
(leggi brochure)

RENDERE EMPATICA LA PROPRIA ORGANIZZAZIONE

Fare in modo che il risultato di benessere sia percepito dagli ospiti della RSA, richiede da parte del management doti di “leadership positiva” e nel personale di assistenza, particolari attitudini quali: capacità di parola e di ascolto unite a doti di attenzione, empatia, motivazione, umorismo coinvolgente.

Attraverso momenti di formazione e di coaching, realizzati dal management delle RSA opportunamente formato dai consulenti Stratos,  gli operatori coinvolti nei processi di relazione ed assistenza degli ospiti, potranno acquisire le competenze indispensabili per mantenere alto il loro livello di motivazione ed ottenere risultati gratificanti nello svolgimento del lavoro.
(richiedi un confronto per approfondire)

COMUNICARE IL PROPRIO VALORE AL MERCATO
Le  competenze di Stratos nell’utilizzo degli strumenti multimediali per comunicare il valore aggiunto delle imprese, consentono di rendere tangibile per il potenziale ospite i propri plus, rispetto gli eventuali competitor, a parità di condizioni economiche. (vai al video di presentazione)

Con le tecnologie web utilizzate anche con modalità social, la struttura di servizio all’anziano o al disabile potrà far emergere, comunicare  e  valorizzare le dimensioni esperienziali del proprio modo di operare, rendendole aderenti all’esigenza  del “cliente” al quale ci si rivolge.
(richiedi un confronto per approfondire)

PERCHÉ STRATOS
Dal 2000 a oggi, all’interno del mercato del welfare, abbiamo collaborato con oltre 60 imprese di servizio alla persona, pubbliche e private, fornendo loro un contributo di consulenza e di formazione necessari per ottenere la certificazione ISO 9001, l’ accreditamento istituzionale e per impostare azioni di miglioramento continuo.

Nel 2012 allo scopo di sensibilizzare l’utilizzo delle nuove tecnologie da parte degli stakeholder del welfare abbiamo realizzato, senza fini di lucro, un portale ed un App che, in pochi secondi permettono di selezionare, fra oltre 15.000 presenti, l’App funzionale ad ottenere informazioni o altro su specifiche patologie.
In particolare, per ciò che riguarda le patologie tipiche degli anziano fragile, sono inserite nel portale 103 App in Geriatria; 1211 App in neurologia fra le quali 135 si Alzheimer. 

(Vai alla presentazione di Medicapp)

Contattaci

Non si legge? Cambia testo. captcha txt

Cerca nel sito